Il nuovo GDPR e il mondo ascensoristisco

A partire dal 25 maggio è entrato in vigore il nuovo Regolamento europeo sulla privacy, noto al grande pubblico con l’acronimo inglese GDPR (“General Data Protection Regulation”), che introduce tantissime importanti novità in materia di privacy e trattamento dei dati, allo scopo di rendere uniforme la legislazione in materia in tutti gli Stati membri.

Le ricadute sul settore ascensoristico per le imprese che operano nella progettazione, installazione e manutenzione di impianti elevatori sono considerate a basso rischio di impatto del GDPR, poiché le imprese di tale settore utilizzano i dati ed informazioni personali al solo scopo di erogare i propri servizi e per rispettare gli obblighi di legge in materia di salute e sicurezza del lavoro.

Per questa ragione, le imprese del settore ascensoristico sono esonerate da alcuni tra i più gravosi adempimenti previsti dal GDPR, come ad esempio la nomina del DPO (Data Protection Officer – Responsabile della protezione dati), ma hanno comunque l’onere di rendersi conformi a quanto previsto dal regolamento.

Resta fondamentale comunque procedere all’aggiornamento delle informative privacy in modo che siano conformi al agli articoli 13 e 14 del Regolamento e rispecchino puntualmente l aziendale appositamente predisposta per la tutela dei dati.

2018-06-18T07:03:49+00:00 giugno 18th, 2018|0 Comments

Leave A Comment