Se hai intenzione di installare un ascensore in condominio, ci sono 5 cose da sapere.

Al giorno d’oggi, in qualsiasi nuova costruzione con più di tre piani è necessario installare un ascensore. Negli edifici esistenti, invece, spesso e volentieri è comunque possibile installarlo. Per seguire in modo giusto il progetto di installazione di un nuovo ascensore nel tuo condominio, è fondamentale sapere 5 cose.

1 – Le regole più importanti

Non esiste una legge specifica che disciplina le regole dell’installazione di un ascensore. L’amministratore e i condomini possono sicuramente fare affidamento ad alcuni articoli del Codice civile, in particolare agli art. 1120 e 1124. Secondo la legge vigente, l’ascensore è una proprietà comune nel condominio, e quindi ciascuno è tenuto a pagare le spese condominiali in proporzione.

2 – Impugnabilità della delibera del condominio

Se l’assemblea di condominio ha accettato e sottoscritto la decisione di installare un nuovo ascensore in condominio, ed un condomino decide di impugnare la delibera, i lavori verranno immediatamente bloccati.  L’opposizione può riguardare esclusivamente questioni afferenti alla stabilità e all’aspetto estetico del condominio. Nel momento in cui il Tribunale accetta tale ricorso, la delibera condominiale diventa illecita e, di conseguenza, verrà annullata. In caso contrario, i lavori di installazione dell’ascensore verranno ripresi.

3 – Eliminare le barriere architettoniche

Se si decide di installare un ascensore con l’obiettivo di eliminare le barriere architettoniche, nessun condomino può presentare ricorso in merito. Infatti, secondo le  norme vigenti in materia, non può essere limitato l’accesso ai disabili né alla propria abitazione né a tutti gli altri immobili presenti nel condominio.

4 – Criteri progettuali e dimensioni minime ascensore

Nel decreto legislativo n. 236/1989 sono specificati tutti i criteri che devono essere rispettati in caso di installazione di un ascensore condominale, distinguendo tra edifici di nuova costruzione, residenziali o con altra destinazione d’uso, ed edifici preesistenti.

Gli obblighi di legge esplicitati nel decreto riguardano aspetti come la tipologia dell’apertura delle porte, il tempo di scorrimento, l’installazione di allarme e sistemi di comunicazione e tante altri aspetti che tutte le aziende che operano nel settore ascensoristico conoscono.

5 – Suddivisione delle spese dell’installazione di un nuovo ascensore

L’installazione di un ascensore condominiale è un’innovazione strutturale, la cui spesa è ripartita tra i vari condomini secondo regole ben precise. Sarà l’amministratore di condominio a seguire il progetto ed a ripartire tali incombenze secondo quanto previsto dalle leggi in materia condominiale.

Ora che conosci le regole fondamentali per decidere se installare o meno un ascensore nel tuo condominio, richiedi un preventivo gratuito cliccando qui. Inoltre, fino al 31 dicembre, è possibile installare un nuovo ascensore approfittando delle detrazioni fiscali. Clicca qui per saperne di più.

Bottoniera Cazzani
2018-09-20T12:53:56+00:00 Settembre 20th, 2018|0 Comments

Leave A Comment